Si informa che questo sito utilizza cookie anche di profilazione (di terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere e se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Continuando con la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. X

Delibera AGCM 


DICHIARAZIONE DI IMPEGNI GOING S.R.L.

Nell’ambito del procedimento n. PS9612 avviato dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (di seguito anche “l’Autorità”) in data 23 giugno 2014 e avente ad oggetto le condotte commerciali di Going S.r.l. e di Bluvacanze S.p.a. in materia di organizzazione e vendita di pacchetti turistici, Going S.r.l., ai sensi e per gli effetti dell’art. 27, comma 7, del Codice del Consumo (Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni) si impegna, a decorrere dalla data di comunicazione del provvedimento dell’Autorità, a dare attuazione alle seguenti misure con le modalità e nei tempi di seguito indicati:

Con riferimento alla pratica sub A)

1. Going si impegna ad inviare (entro 30 giorni dalla data di accettazione degli impegni) a tutti i consumatori che abbiano subito l'annullamento del viaggio nel periodo 17.8.2013 - 31.10.2013 (interessato dallo sconsiglio del 16.8.2013) e nel periodo 1.3.2014 - 16.7.2014 (interessato dallo sconsiglio del 28.2.2014) ed ai quali sia stata trattenuta la quota di iscrizione di € 99,00 (e con i quali non sia stato raggiunto un accordo transattivo), un buono sconto del valore di € 150 da poter utilizzare per l'acquisto di qualsiasi viaggio presente sul catalogo Going e da applicarsi al prezzo ivi indicato, con la precisazione: (a) che tale buono sconto avrà validità di un anno a partire dalla data dell'invio dello stesso al consumatore; (b) che il consumatore, in alternativa al suo utilizzo, potrà chiedere a Going il rimborso dell'importo di € 99,00 trattenutogli a seguito dell'annullamento del viaggio. In questo caso detto importo verrà restituito al consumatore entro il termine di 120 giorni dalla data in cui lo stesso avrà optato per il rimborso.
2. Going si impegna altresì a modificare (entro 60 giorni dalla data di accettazione degli impegni) le condizioni generali di contratto presenti sul proprio sito internet e, alla prima riedizione utile, sui cataloghi cartacei prevedendo espressamente quanto previsto dall’articolo 42 del cod. turismo, e cioè che quando il turista recede dal contratto nei casi previsti dagli art. 40 e 41 del cod. turismo o il pacchetto turistico viene cancellato prima della partenza per qualsiasi motivo (inclusa l’ipotesi del mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richiesto e la causa di forza maggiore) tranne che per colpa del turista, questi ha diritto di usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o superiore senza supplemento di prezzo o di un pacchetto turistico qualitativamente inferiore, previa restituzione della differenza del prezzo, prevedendo altresì che, in alternativa, al turista saranno rimborsata entro 7 gg lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione, tutte le somme di denaro già corrisposte, inclusa la quota di iscrizione (inclusiva del premio assicurativo), attualmente dell’importo di 99 euro a persona. Tali modifiche sono riportate nel testo delle condizioni generali allegato all’integrazione degli impegni del 1° ottobre 2014.

Con riferimento alla pratica sub B)

La Società si impegna ad inserire (entro 60 giorni dalla data di accettazione degli impegni da parte dell'Autorità) sulla homepage del proprio sito internet www.going.it un link permanente al sito www.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri accompagnato da un invito al turista a consultare con attenzione tale sito prima di qualsiasi prenotazione di viaggi all’estero al fine di operare una scelta consapevole.


PUBBLICAZIONE DI IMPEGNI GOING S.R.L.


Ai sensi dell’art. 27, comma 7, del Codice del Consumo (Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni), con provvedimento del 19 novembre 2014 (consultabile all’indirizzo www.agcm.it), l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (di seguito anche “l’Autorità”) ha deliberato di accettare, rendendoli vincolanti, gli impegni proposti da Going S.r.l. al fine di eliminare i possibili profili di scorrettezza contestati nella comunicazione di avvio del procedimento “PS9612 Going / Bluvacanze - Vacanze In Egitto”, avente ad oggetto le condotte commerciali di Going S.r.l. e di Bluvacanze S.p.a., poste in essere a seguito degli avvisi emanati dal Ministero degli Esteri il 16 agosto 2013 e il 28 febbraio 2014 che sconsigliavano di recarsi in viaggio in Egitto (c.d. “sconsigli”).
In tale ambito, al fine di consentire all’Autorità di definire il procedimento senza procedere all’accertamento di un’infrazione, Going S.r.l. si è impegnato ad attuare, le seguenti misure con le modalità e nei tempi di seguito indicati:
1. in relazione alle somme trattenute a titolo di quota di iscrizione, €.99,00 a passeggero, Going si impegna ad inviare (entro 30 giorni dalla data di accettazione degli impegni) a tutti i consumatori che abbiano subito l'annullamento del viaggio nel periodo 17.8.2013 - 31.10.2013 (interessato dallo sconsiglio del 16.8.2013) e nel periodo 1.3.2014 - 16.7.2014 (interessato dallo sconsiglio del 28.2.2014) ed ai quali sia stata trattenuta la quota di iscrizione di € 99,00 (e con i quali non sia stato raggiunto un accordo transattivo), un buono sconto del valore di € 150 da poter utilizzare per l'acquisto di qualsiasi viaggio presente sul catalogo Going e da applicarsi al prezzo ivi indicato, con la precisazione: (a) che tale buono sconto avrà validità di un anno a partire dalla data dell'invio dello stesso al consumatore; (b) che il consumatore, in alternativa al suo utilizzo, potrà chiedere a Going il rimborso dell'importo di € 99,00 trattenutogli a seguito dell'annullamento del viaggio. In questo caso detto importo verrà restituito al consumatore entro il termine di 120 giorni dalla data in cui lo stesso avrà optato per il rimborso.
2. la Società si impegna altresì a modificare (entro 60 giorni dalla data di accettazione degli impegni) le condizioni generali di contratto presenti sul proprio sito internet e, alla prima riedizione utile, sui cataloghi cartacei prevedendo espressamente quanto previsto dall’articolo 42 del cod. turismo, e cioè che quando il turista recede dal contratto nei casi previsti dagli art. 40 e 41 del cod. turismo o il pacchetto turistico viene cancellato prima della partenza per qualsiasi motivo (inclusa l’ipotesi del mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richiesto e la causa di forza maggiore) tranne che per colpa del turista, questi ha diritto di usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o superiore senza supplemento di prezzo o di un pacchetto turistico qualitativamente inferiore, previa restituzione della differenza del prezzo, prevedendo altresì che, in alternativa, al turista saranno rimborsata entro 7 gg lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione, tutte le somme di denaro già corrisposte, inclusa la quota di iscrizione (inclusiva del premio assicurativo), attualmente dell’importo di 99 euro a persona. Tali modifiche sono riportate nel testo delle condizioni generali allegato all’integrazione degli impegni del 1° ottobre 2014.
3. Going si impegna infine ad inserire (entro 60 giorni dalla data di accettazione degli impegni da parte dell'Autorità) sulla homepage del proprio sito internet www.going.it un link permanente al sito www.viaggiaresicuri.it del Ministero degli Affari Esteri accompagnato da un invito al turista a consultare con attenzione tale sito prima di qualsiasi prenotazione di viaggi all’estero al fine di operare una scelta consapevole.